Back to Home

IL DIRETTORE SIMONE TOGNI INCONTA IL PRESIDENTE SIMONE MORI

COMUNICATO STAMPA

 Rappresentanza associativa, FER, riforma del mercato, rete e digitalizzazione tra i temi trattati

Roma, 3.2.2017: Si è svolto l’incontro-intervista tra il Direttore Simone Togni e il Presidente di Assoelettrica Simone Mori, in occasione della pubblicazione del numero di Gennaio 2017 de “Il Pianeta Terra” che ospita una approfondita intervista al Presidente Mori sulla situazione attuale del comparto energetico.

L’incontro avvenuto presso la Sala Conferenze dell’ANEV alla presenza degli associati ANEV, FREE e ISES Italia, è stato occasione di confronto con Assoelettrica che ha potuto mettere in luce quali saranno le sfide più urgenti sotto la Presidenza Mori.

Tra gli obiettivi dell’Associazione nazionale delle imprese elettriche sono emerse le seguenti priorità: la necessità di riformare il mercato, il capacity market, le politiche europee sull’energia, il superamento della divisione tra operatori tradizionali e operatori da FER, l’adeguamento del sistema elettrico rispetto all’incremento delle FER, la digitalizzazione e integrazione del sistema di rete e l’energia elettrica come principale vettore che è alla base della rivoluzione di Industria 4.0.

Dal lato della rappresentanza associativa è emersa la volontà di rafforzare il livello di coordinamento con le altre associazioni. “In una fase di cambiamento così rapido e complesso credo sia un valore aggiunto anche per il decisore poter disporre di idee e proposte in grado di rappresentare l’intero comparto.” Ha dichiarato Simone Mori “Andare divisi potrà aiutare a formulare proposte di bandiera, ma difficilmente aiuta nella costruzione di una visione coerente di lungo periodo”.

             Il Direttore Simone Togni ha concluso i lavori salutando e ringraziando”Ritengo che sia stato molto utile questo confronto con il Presidente Mori che ringrazio per aver offerto utili spunti e per aver messo in luce la visione della storica Associazione delle fonti tradizionali di energia. Auspico che tale fattiva collaborazione possa proseguire nel tempo ancor più di quanto sia accaduto in passato”.

L’intervista completa sul numero di Gennaio 2017 de “Il Pianeta Terra”